Vai al contenuto della pagina

Istituto Bassano Cremonesini Per Disabili Psichiche - Onlus

Menu

Le suore Ancelle della Carità di Brescia possono essere considerate “cofondatrici” dell'opera pia.

Fin dalle origini dell'istituto le suore Ancelle della Carità di Brescia, fondate da Santa Maria Crocifissa di Rosa, furono l'insostituibile supporto della sua attività caritativa ed assistenziale.

Le Suore Ancelle della Carità

Fin dalle origini dell'istituto le suore Ancelle della Carità di Brescia, fondate da Santa Maria Crocifissa di Rosa furono l'insostituibile supporto della sua attività caritativa ed assistenziale.

La Madre generale Felice Passi che era al corrente delle attività dell'Abate di Pontevico e l'aveva in grande considerazione, era stata preventivamente informata dallo stesso dell'intenzione di dar vita ad una casa di assistenza un po' diversa dalle altre e che avrebbe avuto bisogno del suo aiuto per renderla efficiente seconda gli scopi prefissati.

Le Suore Ancelle della Carità

Il 18 marzo 1901 arrivarono le prime tre Ancelle, guidate da Madre Cipriana Boccasavia, quando l'edificio acquistato dal Cremonesini era ancora nel più grande disordine, con i muratori ancora intenti alla sistemazione dei locali.

Da quel giorno il rapporto Ancelle-Istituto divenne così forte e vitale che a buon diritto possono essere considerate "Cofondatrici" dell'opera pia.

Furono alcune centinaia le suore che prestarono la loro preziosa opera nell'Istituto nei cento anni della sua esistenza, servendo sempre con umiltà, pazienza e serenità tante figliole colpite dalla sventura.

Molte di esse, arrivate al Cremonesini in giovanissima età, hanno trascorso tutta la loro vita tra le quattro mura del castello.

Nel mese di Giugno 2017 le suore ancelle della carità che hanno prestato il proprio operato presso l’Istituto fin dall’anno 1901, per mancanza di vocazioni, hanno lasciato definitivamente il servizio.

Design & hosting by Perinternet S.r.l. - Xhtml 1.0 - Css 2.0 - Feed RSS